Tutte le soluzioni SysDesign rientrano nella nuova normativa per il riconoscimento del Credito d'imposta fino al 40%

Tra le novità inserite nella Legge di Bilancio 2020, è previsto che per gli investimenti in beni strumentali nuovi effettuati nel 2020 sia riconosciuto un nuovo credito d’imposta, in sostituzione della proroga di super-ammortamenti e iper-ammortamento.

Le imprese potranno quindi beneficiare della nuova agevolazione per gli investimenti in beni strumentali nuovi, compresi anche i beni immateriali, funzionali alla trasformazione tecnologica secondo il modello Industria 4.0 - destinati a strutture produttive ubicate in Italia a condizione che siano effettuati nel periodo compreso tra il 1.01.2020 ed il 31.12.2020 ovvero entro il 30.06.2021 sempre che entro la data del 31.12.2020 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione (art. 1 – comma 185)

Chi sono i destinatari?

Il credito di imposta può essere usufruito da tutte le imprese con sede in Italia incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito (art. 1 – comma 186).

Quali sono le percentuali?

Quali sono le modalità di fruizione?

Il credito d’imposta è utilizzabile solamente in compensazione ai sensi dell’art. 17 del D.P.R. 9.07.1997, in 5 quote annuali di pari importo ridotte a 3 per gli investimenti in beni immateriali.

L’agevolazione può essere usufruita:

  • a decorrere dall'anno successivo a quello di entrata in funzione dei beni per gli investimenti in beni diversi;
  • a decorrere dall'anno successivo a quello dell'avvenuta interconnessione dei beni al sistema aziendale per gli investimenti in beni strumentali materiali ed immateriali.
Per maggiori dettagli e informazioni contattateci o cliccate qui per scaricare la documentazione ufficiale